Home Page / Menu / Il Sistema / Eventi ricorrenti / Ars Captiva

Ars Captiva

Archivio

Ars Captiva è un progetto formativo finalizzato a esplorare i territori dell’arte contemporanea per riflettere sui temi della reclusione, della mancanza di libertà, del conflitto, e, in senso più esteso, sulla volontà di rompere i limiti e le barriere, siano essi fisici, percettivi o ideologici. Ne sono protagonisti i docenti e gli studenti dell’istruzione artistica piemontese riuniti nel Comitato CREO, dalla fascia dell’istruzione secondaria fino a quella universitaria rappresentata dall’Accademia Albertina di Belle Arti.

Sede delle due prime edizioni della mostra sono state le ex carceri Le Nuove di Torino. Gli studenti che hanno partecipato al progetto si sono confrontati direttamente con l’architettura e la distribuzione spaziale di un edificio finalizzato al controllo. La possibilità di progettare e realizzare opere lungo i corridoi e all’interno delle celle ha offerto una straordinaria opportunità di riflessione su una memoria storica stratificata e complessa e di confronto diretto con i linguaggi e le pratiche dell’arte contemporanea. Il luogo prescelto ha un forte valore simbolico, e può quindi diventare in prospettiva un centro di confronto dei nuovi orientamenti artistici in via di formazione sul territorio cittadino e regionale, aggiungendo una nuova articolazione al già ricco sistema piemontese dell’arte contemporanea.

La prima edizione della rassegna – Ars Captiva. Percorsi di liberazione creativa – ha avuto luogo tra il 22 novembre 2007 e il 18 gennaio 2008, la seconda – Ars Captiva. Horror vacui. Horror pleni – tra il 21 aprile e il 3 maggio 2009. In entrambe le occasioni la mostra è stata accompagnata da un fitto programma di eventi teatrali e musicali, che hanno coinvolto le scuole protagoniste e altri soggetti, operanti all’interno sia della realtà sociale, con particolare attenzione alle tematiche carcerarie, sia della scena artistica, non solo italiana.

La metodologia didattica dell’iniziativa si è consolidata negli anni, e nella primavera del 2009 il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ne ha riconosciute le valenze innovative in occasione dell’anno europeo della creatività.

www.arscaptiva.it