Home Page / Agenda / Piotr Skiba

Piotr Skiba

mostra
Piotr Skiba
dal 05/03/2017 al 30/04/2017
Giorgio Galotti

La galleria Giorgio Galotti, in occasione dell’apertura della nuova sede in via Beinasco 16 (Torino), presenta la prima personale di Piotr Skiba.

In mostra due opere in dialogo tra loro, realizzate per lo spazio che le ospita, di cui una di dimensioni ambientali e una di dimensioni ridotte. L’intervento punta a combinare due elementi basilari della pratica di Piotr; da un lato la leggerezza dei materiali utilizzati e dall’altro il processo artigianale più arcaico attorno al quale ruota l’elaborazione della sua ricerca. In quest'ultima produzione l’artista massimizza la sua tecnica, introducendo al pubblico una composizione che attraversa aspetti differenti, spaziando da un processo che parte dall’utilizzo di tessuti industriali di rame, che hanno subito processi di ossidazione e combustione stravolgendone la forma e la colorazione, per arrivare alla scultura tradizionale in bronzo, collocata al centro di una parete come un oggetto sacro e onirico. 

Molti dei suoi progetti di esordio sono incentrati sui temi dell’esclusione, dell’intolleranza razziale e l’alienazione sociale. Qui la riflessione si sposta sui materiali utilizzati e abbandonati dall’industria moderna, che a contatto con l'ambiente assumono nel tempo delle forme sinuose, integrandosi alla superficie terrestre. L’intenzione di Piotr è di rivolgere l’attenzione sull’evoluzione di alcuni processi artificiali, che una volta dimenticati tendono a perdere la loro configurazione di materiali di smaltimento, per rivelarsi parte di una natura in grado di assorbire qualsiasi elemento estraneo ad essa, al punto da tramutare oggetti artificiali in forme sinuose e vegetali.

Con questa mostra Piotr Skiba entra in uno spazio neutro e immacolato nello stesso modo in cui questi oggetti entrano a far parte dell’atmosfera terrestre, adagiando le opere nell’ambiente della galleria, eludendo il concetto di “esposizione” per sfruttare la possibilità di renderle fortemente connesse alla realtà in si cui trovano.

Giorgio Galotti
via Beinasco 16, Torino