Home Page / Agenda / Jolly Grown Up

Jolly Grown Up

mostra
Jolly Grown Up
dal 07/11/2015 al 09/01/2016
Quartz Studio

Il 7 novembre alle 19, negli spazi di Quartz Studio, inaugura la mostra Jolly Grown Up, progetto artistico concepito dell’inglese Ryan Gander e dalla figlia di cinque anni, Olivia May Gander. Punto di partenza di questo scambio alla pari tra padre e figlia è l’opera La ridistribuzione di tutto ciò che è buono del 2014. Il lavoro è una rivisitazione di un episodio passato della vita dell’artista. Dopo aver regalato alla figlia un piccolo taccuino con l’idea di farle raccogliere tutti i disegni che realizzava, rimase sorpreso nel vederla tornare dopo una sola ora con il libro completato. La figlia aveva una prospettiva totalmente alterata della nozione del produrre arte, disegni e libri e, in quel 'non sapere', aveva prodotto qualcosa di totalmente originale. Da qui è nata l’idea di scannerizzare pagina per pagina per creare una vera e propria opera d’arte.

L’esposizione si apre con l’installazione In Real Life?, 175 copie stampate di una scatola da scarpe dipinta a mano da Olive. Le scatole sono assemblate in modo da costruire una sorta di muro addossato alla vetrina dell’ingresso, impedendo di fatto di vedere l’insieme dall'esterno. In mostra anche la tela di piccole dimensioni Olive May Gander, la coloratissima scultura Over engineerede e le divertenti sculture di plastilina di Original model for ‘Badthingseen from a different perspective’,
raffiguranti il furto di una scultura di Barbara Hepworth dal Dulwich Park di Londra. Surprise Work - Twinkle in the star, infine, è una scatola da scarpe dipinta e lasciata aperta affinché lo spettatore possa guardarci dentro e scorgere i 29 cosidetti ‘Mix ‘em Ups’, fusioni di più personaggi giocattolo Playmobil in unici, ibridi, strani personaggi mutanti. 

Jolly Grown Up termina il 9 gennaio.

L'evento è inserito nel programma della notte delle arti contemporanee.

Quartz Studio
via Giulia di Barolo, 18/D