Vincitori bando “Il coraggio di innovare tra artigianato e digitale”

11/06/2018

Vincitori bando “Il coraggio di innovare tra artigianato e digitale”

Mercoledì 23 maggio 2018, alle ore 20:30, presso il laboratorio We Do Fablab, si è tenuta la presentazione pubblica dei sette progetti selezionati per il bando. Ogni autore ha avuto modo di presentarsi, mostrare qualche primo esempio di prototipo realizzato in proprio, quindi approfondire e raccontare il proprio sogno nel cassetto.

Un’esperienza indimenticabile, che ha stimolato un confronto tra gli autori dei progetti e che ha permesso ad ognuno di loro di mostrare competenze e abilità.

Ogni progetto è risultato valido e creativo e alcuni dei partecipanti hanno espresso la volontà di realizzare il proprio progetto all’interno del We Do Fablab, pur non potendo usufruire delle agevolazioni riservate ai vincitori. Una determinazione che dimostra ancor più il coraggio di portare avanti idee innovative e di crearsi opportunità ed esperienze professionali uniche.

La giuria, composta da Massimiliano Ferré, presidente Associazione Culturale We Do Fablab, Roberta Gavinelli, Assessore alle Politiche del Lavoro del Comune di Bellinzago Novarese e Donatella Zelandi, Presidente Movimento Donne Impresa Confartigianato Imprese Piemonte Orientale ha assegnato i punteggi di valutazione ai sette progetti in base ai seguenti criteri: originalità, innovatività, funzionalità, abbinamento artigianato e digitale, industrializzazione, completezza della documentazione, efficacia della presentazione orale.

Il giorno 4 giugno 2018 è stato raggiunto il verdetto.

Sono stati selezionati i due vincitori del bando: Sedia ergonomica per bambini di Mora Francesco e Bijoux personalizzabili in similpelle di Luoni Giulia.


\ COMING SOON

21/09/2018 - 13/01/2019 – Mostra
CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia

CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co.

CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co.

La mostra CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co ripercorre la storia della trasformazione del documento, fotografico nello specifico, in opera d’arte, giunta al culmine negli anni ’60. (...)