#vettoridisostenibilità: un seminario sulla green education

31/05/2018

#vettoridisostenibilità: un seminario sulla green education

Nell’ambito della rassegna #vettoridisostenibilità, il 31 maggio 2018, presso l’IRES Piemonte, avrà luogo un seminario dedicato alla cultura della sostenibilità in Piemonte.

Dal racconto del cambiamento climatico all’impegno per evitare lo spreco alimentare, dalla transizione a nuove forme di produzione di energia all’educazione ambientale: sono questi i temi di #vettoridisostenibilità, una rassegna, organizzata in parallelo con il festival CinemAmbiente da Regione Piemonte, Città metropolitana di Torino e IRES, in programma dal 22 maggio 2018 al 6 luglio 2018. Si tratta di un percorso di eventi, convegni e incontri per parlare di green economy ed economia circolare a sostegno della Strategia regionale per lo sviluppo sostenibile.

Il 31 maggio 2018 avrà luogo il seminario La regione Piemonte per la green education in Agenda 2030.

Come costruire o potenziare partnership per promuovere la cultura della sostenibilità in Piemonte? Il Seminario analizza e diffonde l’operatività del Protocollo d’Intesa “La regione Piemonte per la green education” nella promozione della green economy e della sostenibilità. Destinatari: gli attuali sottoscrittori del Protocollo e altri soggetti interessati delle istituzioni, del mondo imprenditoriale, cooperativo e associativo.

Appuntamento all’IRES Piemonte, Via Nizza 18 a Torino, ore 10.


\ COMING SOON

23/02/2019 - 09/03/2019 – Personale
Artgallery37

Mario Fior – Lisbona Perspectives

Mario Fior – Lisbona Perspectives

L’artista Mario Fior reduce da importanti eventi artistici nazionali ed internazionali, presenta, nelle sale di Artgallery37, una serie di 34 opere fotografiche fine art di vario formato, riguardanti Lisbona, la capitale del Portogallo. (...)


23/02/2019 - 10/03/2019 – Personale
Associazione culturale Quasi Quadro

Secco

Secco

Associazione culturale Quasi Quadro presenta Secco, mostra personale di Davies Zambotti, artista che attraverso i suoi lavori ricerca e analizza l’impossibilità della certezza umana, utilizzando il video e la fotografia come un microscopio, una lente con cui poter osservare le ombre fra gli interstizi del quotidiano. (...)