Teatri e paesaggi

03/05/2018 - 07/06/2018 – Personale
GSF Contemporary Art

Teatri e paesaggi

Patrizia Mussa ha rivisitato con i pastelli le fotografie scattate prima che questi luoghi, oggi pressoché inaccessibili (Yemen, Afghanistan e Etiopia) fossero trasformati in teatri di guerra e devastazione.

Intervento e riflessione che hanno caratterizzato il progetto Warless Theatres rivisitazione di: “luoghi di incanto, un tempo campi assolati, abitati con austera dignità, patrimoni universali, riserve di cultura e risorse, ora terreni di guerre estranee e inattese, teatri di violenze, brutalità e spregio calcati da orde di attori mendaci al soldo di cacciatori di teste e di tesori occulti”.

Gli ultimi lavori sono fotografie stampate su carta cotone colorate a pastello “Mi trovai a sfiorare, graffiare, impastare il colore con bastoncini di pigmento, amalgamare con il pastello l’immagine della mente e della tecnica; il gioco diviene riflessione, ripensamento, indagine attraverso nuovi spettri“. Tale intervento, oltre a rendere i lavori unici, diventa occasione di riflessione.

Teatri che nella luce e nel silenzio narrano di passate e future emozioni, di fasti e clamori; il tempo sospeso è il tema delle immagini in mostra.

Una inconsueta visione di ambienti messi in luce e resi protagonisti della scena, alcuni teatri italiani, riletti come ‘forme aperte’ consumate e trasformate dalla vita vissuta e dal tempo.

In esposizione alcuni fra i lavori più recenti della fotografa torinese focalizzati sugli “spazi teatrali” naturali e no, nei quali è in scena il racconto della vita.

Mostra nell’ambito della prima edizione di Fo.To – Fotografi a Torino.

GSF Contemporary Art.
Galleria San Federico 26 – 10121 Torino.
Inaugurazione: giovedì 3 maggio 2018, ore 18.
Orari: martedì - sabato, 16 - 19:30.
03/05/2018 - 07/06/2018.


\ NEWS


22/02/2019

Switch on the brunch, Edizioni Black Coffee e la McMusa

Switch on the brunch, Edizioni Black Coffee e la McMusa

Switch on the brunch torna sabato 23 febbraio 2019 alle ore 12 alla tigelleria Da Emilia di Torino, per un nuovo capitolo della rassegna che unisce la scoperta dell’editoria indipendente all’atmosfera informale e conviviale del brunch, in un continuo dialogo tra addetti ai lavori e il pubblico. (...)