Stanze

16/05/2018 - 16/06/2018 – Mostra
Corso Novara 87

Stanze

La trasformazione urbana e le vite di quartiere sono i temi al centro del progetto Stanze di Alessandro Albert ed Elisa Leoni.

L’iniziativa si articola in una mostra fotografica accompagnata dalla pubblicazione di un libro (edizione Edifir) che racconta la storia reale di riqualificazione di un edificio di corso Novara nel quartiere di Barriera di Milano. Il vernissage e la presentazione del testo si terranno entrambe al piano terreno dell’abitazione al centro del lavoro artistico e letterario.

Le “Stanze” – che danno il titolo alla mostra – sono le camere degli appartamenti degli abitanti del palazzo al centro dell’intervento, simbolo del cambiamento e della forte espansione in atto della zona.

Ogni stanza, con la persona o il gruppo famigliare che in quel momento la abitava, è stata ritratta dalla penna di Elisa Leoni e dall’obiettivo di Alessandro Albert con l’idea di sottolineare come il lato umano sia un aspetto prioritario nel processo di trasformazione delle città, insieme a quello architettonico.

I racconti e le foto della mostra “Stanze” narrano le vite degli abitanti negli appartamenti di corso Novara 83/85/87, tratteggiando un profilo intimo e veritiero della realtà di oggi.

«Entrare nelle case, e fotografare le persone – spiega Alessandro Albert –. Persone e case. Due cose che mi hanno sempre attirato da quando faccio il fotografo. Sono simili. Noi siamo tutti uguali, eppure diversi. Anche gli appartamenti di corso Novara. Sono tutti uguali, in planimetria. Ma internamente sono diversi. Raccontano di chi li abita. E chi li abita racconta. Ho poi voluto dare questo effetto evanescente, come se il soggetto fosse sempre presente, più come entità che come corpo fisico. Con questa trasparenza non vado a intaccare la continuità dello spazio».

L’iniziativa, spiega invece Elisa Leoni, ha diversi “sensi”: «Il primo senso di questo progetto è uscire da se stessi, andare oltre la facciata. Il secondo è l’incontro: numeri civici che diventano storie, persone. Il terzo è l’accesso al sacrario-casa: terra intima dove muri, mobili e oggetti sono appendici di corpi e cuori. Il quarto è un promemoria di bellezza: il regalo che sono gli esseri umani».

Lo stesso condominio, nel 2016, ha avuto un’importante collaborazione con la Galleria Franco Noero ospitando l’installazione dell’artista Arturo Herrera, segnando un punto chiave nell’idea di fare del palazzo uno specchio del quartiere che si trasforma.

L’edificio di corso Novara 83/85/87, un palazzo residenziale degli anni ’60, è diventato così un elemento della riqualificazione del quartiere, rappresentata dalle storie di vita degli abitanti raccontate nel libro da Elisa Leoni e immortalate nelle fotografie di Albert.

Corso Novara 87 – 10154 Torino.
Inaugurazione mostra e presentazione del libro: mercoledì 16 maggio 2018 ore 18.
16/05/2018 - 16/06/2018.


\ NEWS



16/07/2018

Pomeriggi al borgo

Pomeriggi al borgo

Numerosi appuntamenti dedicati a famiglie, bambini e visitatori animeranno il Borgo Medioevale e la Rocca in alcuni pomeriggi estivi. Diverse le associazioni coinvolte nella programmazione. (...)




11/07/2018

Assegnate le residenze artistiche piemontesi

Assegnate le residenze artistiche piemontesi

Sono state definite le progettualità che, in Piemonte, parteciperanno al nuovo programma triennale dedicato alle residenze artistiche e definito d’intesa tra il Ministero dei beni e delle Attività Culturali e del Turismo e le Regioni. (...)


09/07/2018

Edizione speciale dell’Art Fast Tour

Edizione speciale dell’Art Fast Tour

In Barriera di Milano prosegue il programma di visite Studi d’Artista. L’artista Alessandro Bulgini accompagnerà il pubblico nel quartiere, dando la possibilità a ognuno di diventare artista a sua volta. (...)


06/07/2018

Città svelata e le OGR

Città svelata e le OGR

Alle OGR – Officine Grandi Riparazioni, il prossimo 10 luglio 2018, gli architetti Maurizio Cilli e Maurizio Zucca, fondatori di “città svelata, ricerche e battaglie per la qualità dello spazio pubblico”, racconteranno con parole e immagini l’esperienza che condusse alla storica apertura al pubblico delle OGR, il giorno 25 maggio 1996. (...)