Selezionate le tre opere vincitrici di Opera Viva 2018

07/06/2018

Selezionate le tre opere vincitrici di Opera Viva 2018

Fra 159 proposte la giuria ha scelto le 3 opere che “occuperanno” il cartellone di Piazza Bottesini a Torino nel quartiere Barriera di Milano.

La giuria ha selezionato le vincitrici che prenderanno parte a Opera Viva Barriera di Milano 2018, il progetto ideato da Alessandro Bulgini con la curatela di Christian Caliandro che “occupa” il cartellone di 6 metri per 3 in Piazza Bottesini a Torino, scandendo le tappe mensili di avvicinamento a Flashback (1 - 4 novembre 2018 Pala Alpitour).

Gli artisti erano chiamati a riflettere sul tema di quest’anno, che ruota intorno alla diversità prendendo spunto dal testo Le rive di un altro mare di Chad Oliver. La giuria, composta da Alessandro Bulgini, Christian Caliandro, Umberto Allemandi, Pietro Gaglianò, Luigi Ratclif e Roxy in the box ha selezionato tra 159 proposte pervenute i lavori di Irene Pittatore, Virginia Zanetti e Francesca Sandroni.

Christian Caliandro ha così motivato il riconoscimento alle vincitrici di questa prima open call legata alla terza edizione del progetto Opera Viva Barriera di Milano: “Le tre artiste hanno saputo interpretare il tema fondamentale attorno a cui quest’anno ruotano la fiera Flashback e il progetto – la diversità – in modo originale e per nulla retorico. I tre manifesti declinano questa riflessione con approcci e stili diversi tra loro ma accomunati da un senso profondo di che cosa è contemporaneo: sono tre opere che ci parlano di presente, e ancor più di futuro prossimo, in un momento che ne ha urgente bisogno.”


\ COMING SOON

21/09/2018 - 13/01/2019 – Mostra
CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia

CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co.

CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co.

La mostra CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co ripercorre la storia della trasformazione del documento, fotografico nello specifico, in opera d’arte, giunta al culmine negli anni ’60. (...)