\ SOUND&VISION

30/11/2018

Carla Bley, Steve Swallow – Passo a due, nella storia del Jazz

Carla Bley, Steve Swallow – Passo a due, nella storia del Jazz

Carla Bley guarda di sotto la frangetta, occhi furbi, con lampi negli occhi e nel discorso, che lasciano intravedere una forza ed una energia non comuni, Steve Swallow sfoggia un sorriso disteso, che sostituisce ai discreti interventi che sorreggono il discorso, come gli accade di fare imbracciando un basso elettrico. (...)



29/07/2018

Marc Ribot – Rock the Trump’s House

Marc Ribot – Rock the Trump’s House

La sua scena è spesso New York, Lower East Side, di cui sembra riassumere la grande forza e la composita formazione. I variegati progetti a cui fa capo sono lì a dimostrare il talento irrequieto e la curiosità, oltre che una unica versatilità che prima che professionale è senz’altro artistica. L’eccezionale impianto di collaborazioni e condivisioni rivela invece l’apprezzamento planetario che gli si concede, senza riserve. (...)


21/07/2018

Geri Allen – La Signora del pianoforte

Geri Allen – La Signora del pianoforte

Geri Allen voleva tutto dalla musica: voleva fosse una forza spirituale, ma anche che si legasse alle dinamiche del corpo, e ne fosse una sua celebrazione. Voleva avesse capacità di liberarci, che potesse suggerirci sentieri, dentro o fuori di noi, e che potesse costituire uno strumento di meditazione e di pace. (...)


18/06/2018

Archie Shepp – The Soul of Jazz

Archie Shepp – The Soul of Jazz

Archie Shepp rifugge le costrizioni in un genere, in definizioni. Persino “Jazz” non descrive il respiro della sua musica, che si alimenta di tutta la cultura musicale afroamericana, e la celebra come linguaggio identitario. (...)


29/05/2018

Stefano Battaglia – Nessuna nota è perduta

Stefano Battaglia – Nessuna nota è perduta

La carriera di Stefano Battaglia si poggia su solidi architravi. Si contano in migliaia le sue presenze sui palchi di tutto il mondo, è ultraventennale la sua esperienza di docente e sono numerose – oltre cento – le sue prove discografiche, mentre l’ambito del suo lavoro si è mosso dal mondo classico a quello del Jazz e dell’improvvisazione contemporanea. (...)


17/05/2018

Ernst Reijseger. Musica come storytelling

Ernst Reijseger. Musica come storytelling

Werner Herzog diceva che era in grado di “suonare la Guerra Civile Americana” con il suo violoncello, e gli ha affidato – consapevole di queste sue grandi capacità espressive, che in modo così enfatico ha sintetizzato – le colonne sonore di alcuni suoi film (“The cave of Forgotten Dreams” e “The White Diamond”). (...)


24/04/2018

Mauro Pagani – Sull’onda della musica

Mauro Pagani – Sull’onda della musica

Uno dei personaggi più influenti della musica italiana, che ha lasciato il segno in disparati contesti, collaborando con grandi musicisti ed autori. Mauro Pagani ha attraversato stagioni ed ambienti musicali molto vivi, con un passo veloce ed irrequieto, segnato da una sincera voglia di mettersi in gioco e di innovare, e non trascurare le grandi opportunità che la sua curiosità e volontà gli proponevano. (...)


17/04/2018

Giorgio Li Calzi – Musica in esplorazione

Giorgio Li Calzi – Musica in esplorazione

L’impegno nella musica di Giorgio Li Calzi è a 360 gradi. È una chiave per aprire le porte all’immaginazione, ma anche per trovare accesso ai mondi ideali che popolano la sua fantasia – il cinema, la narrazione, la rappresentazione, la danza, la canzone d’autore, … – oltre che precisa pratica quotidiana, ed occasione di scambio con coloro con cui condivide originali prospettive e sane passioni. (...)


07/03/2018

Antonio Faraò – Poliedrico ed energico

Antonio Faraò – Poliedrico ed energico

Generi e stili si attraggono reciprocamente, sino a formarne di nuovi, e così via per giri spesso lunghissimi. Si cerca di catturare momenti di questo flusso dando loro un nome, in realtà sono istantanee di un mondo musicale fluido, pronte a sfuocarsi rapidamente. (...)


07/02/2018

Enrico Rava – Una lunga, luminosa strada

Enrico Rava – Una lunga, luminosa strada

Come si fa ad attraversare così numerose stagioni del Jazz, e conservare quello sguardo disincantato ed aperto, che lo rende una delle voci irrinunciabili, una testimonianza attiva del messaggio di apertura e libertà che questo linguaggio ha sempre portato con sé? (...)



\ NEWS


06/12/2018

A Vercelli il reading “Diritti non dritti”

A Vercelli il reading “Diritti non dritti”

Domenica 9 dicembre 2018 alle ore 16:30, in occasione della Giornata mondiale dei diritti umani (10 dicembre 2018), il Museo Borgogna di Vercelli presenta il reading “Diritti non dritti. Una storia di affermazioni e violazioni” a cura di Laura Berardi e Antonio Maria Porretti. (...)



04/12/2018

Il MAO – Museo di Arte Orientale compie dieci anni!

Il MAO – Museo di Arte Orientale compie dieci anni!

Per celebrare questa ricorrenza il MAO – Museo di Arte Orientale di Torino presenta un ricco calendario di iniziative e attività, fra cui concerti e reading musicali, visite guidate, conferenze, danze indiane, cerimonia del tè, esibizioni di arti marziali e molto altro ancora. (...)


04/12/2018

Il concorso internazionale “Tra borgo e fabbrica”

Il concorso internazionale “Tra borgo e fabbrica”

In vista della candidatura della Sacra di San Michele a patrimonio mondiale dell’Unesco, il Comune di Sant’Ambrogio, in collaborazione con il Politecnico di Torino e la Regione Piemonte, indice il bando “Tra borgo e fabbrica”. (...)


03/12/2018

A Condove una serata in memoria di Ugo Berga

A Condove una serata in memoria di Ugo Berga

Il Valsusa Filmfest organizza una serata dedicata al ricordo di Ugo Berga, presidente onorario dell’associazione Valsusa Filmfest, partigiano e attivista No TAV. La proiezione di un’intervista realizzata dal pronipote e film maker Daniele Croce avrà luogo a Condove. (...)


30/11/2018

Visionary Days 2018

Visionary Days 2018

Ottocento giovani “visionari” per il primo esperimento nazionale di confronto collettivo sul futuro guidato da un’intelligenza artificiale. (...)


29/11/2018

Il bando di concorso “Premio Città del Capo”

Il bando di concorso “Premio Città del Capo”

Fino al 10 dicembre 2018 sarà possibile presentare la propria candidatura per trascorrere un periodo di tre mesi a Città del Capo, in Sudafrica. Il bando è riservato ad artisti italiani nati dopo il 31 dicembre 1978. (...)