Residenze d’artista Cripta747: Open Call

19/04/2018

Residenze d’artista Cripta747: Open Call

Cripta747 lancia online il bando per l’assegnazione di due borse di studio che andranno a coprire le spese di vitto, alloggio, produzione, ricerca e fee d’artista, dei due vincitori del Residency Programme Fellowship 2018.

Il bando è aperto ad artisti, curatori e ricercatori che desiderano trascorrere un periodo di studio e produzione artistica a Torino, da settembre 2018 a novembre 2018.

Obiettivo del progetto è promuovere la mobilità internazionale, la permanenza degli artisti in varie città del mondo e lo sviluppo della rete culturale urbana. Sede del progetto nel capoluogo torinese saranno i 170 m² che Cripta747 mette a disposizione nel quartiere Barriera di Milano in un ex edificio industriale.
La struttura comprende tre studi, attrezzature e laboratori frequentati da professionisti del settore.

La deadline per le candidature è fissata per il 29 aprile 2018.
La selezione finale dei candidati verrà fatta da un board scientifico internazionale composto da Alessio Antoniolli (Direttore di Gasworks, Londra), Giovanni Carmine (Direttore della Kunst Halle Sankt Gallen) e Eva Fabbris (membro del dipartimento curatoriale e di ricerca della Fondazione Prada, Milano).

Maggiori informazioni e form per le candidature sul sito www.cripta747.it.


\ COMING SOON

23/02/2019 - 09/03/2019 – Personale
Artgallery37

Mario Fior – Lisbona Perspectives

Mario Fior – Lisbona Perspectives

L’artista Mario Fior reduce da importanti eventi artistici nazionali ed internazionali, presenta, nelle sale di Artgallery37, una serie di 34 opere fotografiche fine art di vario formato, riguardanti Lisbona, la capitale del Portogallo. (...)


23/02/2019 - 10/03/2019 – Personale
Associazione culturale Quasi Quadro

Secco

Secco

Associazione culturale Quasi Quadro presenta Secco, mostra personale di Davies Zambotti, artista che attraverso i suoi lavori ricerca e analizza l’impossibilità della certezza umana, utilizzando il video e la fotografia come un microscopio, una lente con cui poter osservare le ombre fra gli interstizi del quotidiano. (...)