Miele Luna

14/02/2019 - 15/03/2019 – Personale
Noire Gallery

Miele Luna

Jonathan Monk, artista fuori dall’ordinario, non smette mai di stupire e inaugura con Miele Luna la nuova mostra presso Noire Gallery.

Il lavoro del celebre artista inglese Jonathan Monk riproduce particolari molto riconoscibili di opere di alcuni dei più grandi artisti. Monk, attraverso la fotografia, le sculture, le installazioni e le performance, riformula e arricchisce spesso le opere degli altri con la sua storia personale. Rivisitando le opere altrui, la sua pratica diventa quasi una provocazione ai concetti di autenticità, di paternità delle opere e del loro valore artistico.

Miele Luna contiene l’immancabile riferimento al lavoro di un altro artista, in questo caso a Franz West e alla sua celebre opera Honeymoon creata utilizzando le pagine del quotidiano Le Monde. Miele Luna è realizzata con i vecchi giornali di cui i venditori ambulanti si servono per imbottire le borse false griffate prodotte a buon mercato in Cina e vendute per le strade di Roma.

L’ironia sottile di Monk compare anche nelle 25 pagine delle riviste di moda e design in cui l’artista rinnova il suo omaggio al famoso artista italiano Salvo. Monk, utilizzando copie laser dei paesaggi italiani di Salvo sulle pubblicità dei più noti brand dell’alta moda, tra cui Gucci, Prada, Saint Laurent, dipinge lo sfondo del quadro lasciando solo gli alberi: ogni opera costerà 100 euro per albero.

Noire Gallery.
Via Piossasco 29B – 10152 Torino.
Inaugurazione: 14 febbraio 2019, ore 18 - 20.
Orari d’apertura: martedì - venerdì, ore 10 - 18 o su appuntamento privato.
14/02/2019 - 15/03/2019.


\ NEWS


22/02/2019

Switch on the brunch, Edizioni Black Coffee e la McMusa

Switch on the brunch, Edizioni Black Coffee e la McMusa

Switch on the brunch torna sabato 23 febbraio 2019 alle ore 12 alla tigelleria Da Emilia di Torino, per un nuovo capitolo della rassegna che unisce la scoperta dell’editoria indipendente all’atmosfera informale e conviviale del brunch, in un continuo dialogo tra addetti ai lavori e il pubblico. (...)