Mark Barrow e Sarah Parke vincono il Premio Olivero

05/04/2018

Mark Barrow e Sarah Parke vincono il Premio Olivero

Mark Barrow e Sarah Parke sono i vincitori della 40ª edizione del Premio Matteo Olivero, “Ricordare la memoria”, che si inserisce all’interno di start/storia e arte – Saluzzo, contenitore di eventi artistici e di ricerca transdisciplinare tra l’arte contemporanea, l’arte antica, il design e l’artigianalità, promosso dalla Città di Saluzzo.

Oltre 300 progetti sono pervenuti da tutto il mondo: un numero che dimostra come la svolta del Premio, finalizzato alla realizzazione di una mostra personale nella prestigiosa Cappella Cavassa di Saluzzo, sia stata recepita e apprezzata dalla comunità artistica nazionale e internazionale.

Nell’opera vincitrice, un progetto site specific e altamente poetico, la Memoria è intesa come trascorrimento del tempo, definito dal movimento circolare della luce – in riferimento all’alternarsi del sorgere e del tramontare del Sole – da finestra a finestra.

Il progetto sintetizza questo flusso creando composizioni che utilizzano differenti pattern ripetuti di quadrati rossi, verdi, blu e neri. Il progetto, generato pixel per pixel, misura il tempo poco alla volta, e in un certo senso lo “conserva” come la memoria di un computer.

Mark Barrow (1982) e Sarah Parke (1981) vivono e lavorano a New York. Hanno esposto in gallerie e musei di prestigio, fra cui Galerie Perrotin (Parigi) e Biennale di Praga, Independent Régence (Bruxelles), Pace Gallery di New York e Londra, Metropolitan Museum of Art (New York).

La Giuria, all’unanimità, ha premiato il duo «per il carattere poetico con cui affronta la tematica della memoria intesa in modo duplice, effimera e persistente, per la resa scenografica ottenuta secondo un approccio minimale e sintetico, per lo studio dello spazio in cui è inserita e per la sua capacità di evocare e rinnovare percorsi, metodologie e opere significative della Storia dell’Arte, fondendo così temporalità diverse».

L’inaugurazione della mostra di Barrow e Parke presso Capella Cavassa, a Saluzzo, inaugurerà il 27 aprile 2018 alle ore 19:30 e sarà possibile visitarla sino al 27 maggio 2018. Lo Spazio è sempre visitabile e ad ingresso libero.


\ COMING SOON

12/12/2018 - 13/01/2019 – Personale
Associazione Quasi Quadro

Sintonia Fragile

Sintonia Fragile

Associazione Quasi Quadro presenta Sintonia Fragile, prima mostra personale del torinese Gabriele Nicola. (...)


13/12/2018 - 19/01/2019 – Collettiva
Fusion Art Gallery – Inaudita

Tartare

Tartare

La Fusion Art Gallery / Inaudita presenta Tartare. (...)


13/12/2018 - 02/02/2019 – Personale
Weber & Weber

A sense of order. A sense of disorder

A sense of order. A sense of disorder

Denis Kelly è sicuramente il pittore irlandese astratto che meglio incarna i valori dell’“astrattismo puro”, dove il mancato uso figurativo è da intendersi come forma di espressione artistica della propria esperienza di vita. (...)


14/12/2018 - 09/02/2019 – Collettiva
Galleria Moitre

Lacerto

Lacerto

«Nella lingua italiana per lacerto s’intende un frammento, una parte di qualcosa. È un termine desueto e consunto dal mancato utilizzo. Ma significa anche una parte di carne, inteso come muscolo. Ha dunque un significato fisico e astratto al contempo. Ideale per ciò che stavo cercando. (...)