Alla GAM arriva il sound artist Attila Faravelli

25/04/2018

Alla GAM arriva il sound artist Attila Faravelli

Prosegue nel mese di aprile 2018, la serie di interventi del progetto IperPianalto, ideato dagli artisti Caretto / Spagna per l’edizione 2017 - 2018 del programma di formazione per artisti organizzato dalla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea e dalla Fondazione Spinola Banna per l’Arte, promosso e realizzato grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo.

Caretto / Spagna hanno invitato il sound artist Attila Faravelli ad esplorare l’ambiente sonoro del Pianalto di Poirino ed entrare in relazione con la vasta collezione di strumenti, oggetti e documenti raccolti presso il Museo Civico del Paesaggio Sonoro di Riva presso Chieri, museo che nasce per valorizzare lo straordinario percorso di ricerca condotto dal musicista e musicologo Domenico Torta e alcuni studiosi, sui suoni, i rumori e le melodie che hanno caratterizzato il paesaggio locale, dalla cultura contadina sino alla contemporaneità.

Maroda di Attila Faravelli, costituisce il quarto evento del progetto IperPianalto che si svolge alla GAM, esito di un’esperienza estetica a contatto con la dimensione sonora dell’Altopiano di Poirino, nuova tappa di un percorso di conoscenza che procede dal sottosuolo verso l’alto, risalendo gli strati della successione geologica, e che ha visto avvicendarsi, da gennaio 2018, il geomorfologo Marco Giardino, l’agronomo Giorgio Quaglio, gli agricoltori sperimentali Cristina Sala e Luigi Manenti e l’antropologo inglese Tim Ingold.

L’artista Attila Faravelli descrive così il suo lavoro: «Il termine maroda indicava, nella società contadina piemontese, una forma accettata di furto di frutta e ortaggi in piccola quantità. Il lavoro che presenterò tratta, come se fossero un’unica emanazione sonora, Domenico Torta, direttore del Museo del Paesaggio Sonoro di Riva di Chieri, i suoni degli strumenti presenti nel museo suonati da Torta stesso e altri suoni incontrati per caso nel Pianalto, in assenza di Domenico, ma con le sue parole ancora scolpite nelle orecchie da una veemenza oratoria impressionante».

Appuntamento alla GAM di Torino, via Magenta 31, giovedì 26 aprile 2018, ore 18.
L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.


\ COMING SOON

25/10/2018 - 09/12/2018 – Personale
MarcoRossi artecontemporanea

Traces of affection

Traces of affection

La galleria MarcoRossi artecontemporanea ha il piacere di presentare nella sua sede torinese la mostra personale di Rune Guneriussen, fotografo norvegese reduce da numerosi successi internazionali. (...)


26/10/2018 - 02/11/2018 – Personale
Math12

The big show

The big show

Mostra d’arte contemporanea di Marco Sciarpa. (...)


30/10/2018 - 24/02/2019 – Mostra
GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea

Apollinaire e l’invenzione “surréaliste”

Apollinaire e l’invenzione “surréaliste”

La mostra dossier presentata nella Wunderkammer della GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea rinnova la stretta collaborazione con la Fondazione Ferrero di Alba e crea un significativo collegamento con il convegno internazionale Métamorphoses d’Apollinaire, promosso dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino in collaborazione con le Università del Kent e di Paris-Nanterre, in occasione del centenario della morte di Guillaume Apollinaire (1880 - 1918). (...)


02/11/2018 - 04/11/2018 – Mostra
Nuvola Lavazza

Dieter Roth. Le pagine

Dieter Roth. Le pagine

Nell’ambito dell’edizione 2018 di FLAT, il secondo appuntamento del ciclo di mostre Le pagine celebra Dieter Roth, figura primaria nella storia del libro d’artista, presentando più di cento suoi libri e l’intero corpus dei suoi diari manoscritti, per documentare l’importanza di un lavoro che continua a rappresentare una fonte inesauribile d’ispirazione per gli artisti contemporanei. (...)


02/11/2018 - 21/12/2018 – Personale
Spazio Ersel

Good news

Good news

Good news è il titolo della mostra di Enrico T. De Paris, che apre il 2 novembre 2018 nello Spazio Ersel. (...)