Fotografare l’architettura di Carlo Mollino

02/03/2018

Fotografare l’architettura di Carlo Mollino

Il 3 e il 4 marzo 2018, a CAMERA e al Teatro Regio di Torino, si terrà il workshop Tra rigore progettuale e gioco illusorio: fotografare l’architettura di Carlo Mollino, con il fotografo Pino Musi che guiderà i partecipanti ad approfondire una visione non convenzionale dell’architettura, attraverso lo studio dei materiali e le riprese fotografiche sul campo al Teatro Regio.

Un edificio come il principale teatro di Torino si distingue come uno straordinario capolavoro, nonostante sia ancora poco conosciuto e contiene una serie di elementi da scoprire, un contraddittorio affascinante da decifrare.

In molti interni vi sono specchi che amplificano gli spazi, creando un impenetrabile ologramma illusorio.
L’intero corpo delle architetture di montagna gioca con la tradizione in chiave moderna ed è un capitolo fondamentale del lavoro del grande architetto torinese.
Lo stesso scenario di interni che serviva come sfondo o come protagonista per le sue fotografie, è spazio visualmente da scandagliare ed analizzare con attenzione.

Uomo di estremo rigore e raffinata competenza, Mollino ha saputo attingere ad ogni stile e movimento artistico della storia, in una continua contaminazione tra arte e vita.
Artista trasversale, a tratti visionario, ha agito con gli strumenti versatili che la sua cultura variegata gli ha offerto.
Questa la sua forza, con modalità che sfuggivano agli atteggiamenti dell’epoca rispetto all’architettura e alle arti in generale.

Orari workshop: 3 e 4 marzo 2018 ore 10 - 18.
Registrazione partecipanti: sabato 3 marzo 2018 ore 9:30 presso CAMERA in via delle Rosine 18, Torino.
Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito di CAMERA.


\ COMING SOON

21/09/2018 - 13/01/2019 – Mostra
CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia

CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co.

CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co.

La mostra CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co ripercorre la storia della trasformazione del documento, fotografico nello specifico, in opera d’arte, giunta al culmine negli anni ’60. (...)