Flashback


Flashback

Fiera dell’arte per 4 giorni e “Opera Viva” per 365 giorni l’anno.

Flashback la fiera dell’arte pensata come “opera aperta” compie 7 anni, numero magico come la città che la ospita: Torino, la più contemporanea e mitteleuropea delle nostre città, da sempre quadrata ma visionaria, disciplinata ma capace di lucida follia.

Dal 31 ottobre al 3 novembre 2019 al Pala Alpitour di Torino, quasi 50 gallerie esporranno opere di altissimo livello (pittura, scultura e arti decorative) senza soluzione di continuità tra antico e contemporaneo, tra gallerie già molto affermate e gallerie di recente fondazione.

Nata nel 2013 dall’intuizione di Stefania Poddighe e Ginevra Pucci, con l’obiettivo di costruire un luogo di cultura visiva che unisse in un’unica soluzione cultura e mercato, senza vincoli di spazio e di tempo, Flashback propone un approccio all’arte più versatile, per consentire a un pubblico sempre più vasto di godere di opere non più percepite come lontane perché “antiche” ma come documenti nel nostro vissuto.

Il motto della manifestazione è ormai noto nel settore: “l’arte è tutta contemporanea” e s’ispira alla ricerca concettuale di Gino De Dominicis sul tema dell’immortalità dell’opera d’arte. Flashback trasporta il passato nel presente facendo piazza pulita di etichette temporali e di forme artistiche; conta solo l’esperienza di fruizione dell’opera e l’atemporalità della stessa.

Questo sincretismo è ciò che ha permesso a Flashback di crescere esponenzialmente negli anni ed è ciò che contraddistingue un progetto che si rinnova annualmente proprio come il tema scelto. L’edizione del 2019 è dedicata agli ERRANTI che con i precedenti titoli l’Enigma del tempo, Il Labirinto, L’Energia, In senso Inverso, Nuovo Sincretismo e le Rive di un altro mare sono i capitoli di un unico racconto.

I personaggi siamo noi, crononauti dell’arte e nell’arte, vagabondi nel suo eterno presente, fruitori erranti, popolo misterioso che ha il vezzo di impicciarsi della storia (passata e futura) di tutti i popoli. Il titolo di questa settima edizione prende spunto da un romanzo fantascientifico datato 1986 della coppia di scrittori sovietici Arkadij e Boris Strugackij. Per Flashback questi Vagabondi nel e del tempo sono Gli Erranti / The Wanderers.

Flashback non si ferma mai, è fiera dell’arte per 4 giorni e “Opera Viva” per 365 giorni l’anno. Quest’ultimo è un progetto speciale concepito dall’artista Alessandro Bulgini che, dopo aver dichiarato la fiera e tutti i capolavori presentati “Opera Viva”, ha lasciato gli spazi fieristici per inoltrarsi nel territorio.

Sempre durante l’arco dell’anno sono attivi i “Flashback lab”, laboratori didattici che fanno scoprire a grandi e piccini le meraviglie dell’arte e sono dedicati alla conoscenza attiva e alla fruizione consapevole del patrimonio culturale.

Durante le giornate di fiera sono numerose le proposte artistiche: da Flashback sound, il palinsesto dedicato alla musica che spazia tra passato e presente; Flashback storytelling, progetto che promuove, tramite narrazione, la relazione attiva tra pubblico e arte; Flashback talk, programma di incontri con temi che spaziano nel tempo, dall’antichità alla modernità e viceversa; Flashback video, programma dedicato all’immagine in movimento, dalla video arte al documentario; Flashback art class, lezioni di storia dell’arte “tutta contemporanea”.

L’originalità di Flashback sta senza dubbio anche nella sua comunicazione: loghi vivaci, temi insoliti, colori ricercati e allestimento sono gli elementi di un linguaggio contemporaneo e sorprendente applicati ad una fiera di arte antica e moderna che si distingue da tutte le altre. Flashback è un’importante occasione per i collezionisti, ma anche un buon amplificatore di progetti di arte urbana che inducono a riflettere.

www.flashback.to.it.

Pala Alpitour.
Corso Sebastopoli 123 – 10134 Torino.
Ingresso unico da Piazza d’armi.
Anteprima stampa: 30 ottobre 2019, ore 11 - 13.
Preview: 30 ottobre 2019, ore 16 - 18 (solo su invito).
Vernissage: 30 ottobre 2019, ore 18 - 22 (solo su invito).
Orari: 11 - 20.
31/10/2019 - 03/11/2019.

Biglietti: intero € 10; ridotto € 8, riduzioni previste per legge. Ridottissimo € 5, Abbonamento Torino Musei, Abbonamento Musei Lombardia Milano, Torino + Piemonte Contemporary Card, Touring Club Card.
Gratuito: giovedì 31 ottobre 2019, Abbonamento Torino Musei, Abbonamento Musei Lombardia Milano, Torino + Piemonte Contemporary Card, Touring Club Card, gratuità previste per legge.

Navetta gratuita Pala Alpitour - Oval dal 31 ottobre al 3 novembre 2019.

Revisione: 18/07/2019.


\ NEWS


17/10/2019

Il nuovo Grand Tour Lab esplora il quartiere Campidoglio

Il nuovo Grand Tour Lab esplora il quartiere Campidoglio

Dopo l’esperienza del 2017 nel quartiere Aurora di Torino, la Città di Torino, l’Associazione Abbonamento Musei, il Torino Urban Lab, la Fondazione per l’architettura/Torino con la collaborazione della Circoscrizione 4 e l’associazione Babelica hanno dato vita a una seconda edizione di Grand Tour Lab nel quartiere Campidoglio. (...)




15/10/2019

A fine anno torna a Torino Arturo Brachetti

A fine anno torna a Torino Arturo Brachetti

Arturo Brachetti, la leggenda del trasformismo, dal 19 ottobre 2019 torna in scena per la quarta stagione consecutiva con il suo one man show: SOLO, the Legend of quick change, finora applaudito da oltre 300.000 spettatori in Europa. (...)



15/10/2019

Workshop_62/Cosmos NEW seeds_2014/19

Workshop_62/Cosmos NEW seeds_2014/19

Avvicinandosi la conclusione della mostra Resistenza/Resilienza, collettiva a cura di Gaia Bindi e Piero Gilardi, Michele Guido raccoglie i frutti del giardino realizzato in maniera partecipata con il CTCProject (Comunità Temporanea di Costruzione), gruppo di studenti e docenti dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. (...)





\ FOCUS ON – MUSEI E FONDAZIONI

Castello di Rivoli – Museo d’Arte Contemporanea


MAU – Museo d’Arte Urbana


Museo Nazionale del Cinema


Reggia di Venaria Reale