David Ruff – Seeming Confines

07/03/2019 - 18/04/2019 – Personale
Spazio don Chisciotte

David Ruff – Seeming Confines

Curata da Valentina Roselli e David Ruff Archive (presieduto dalla moglie Susan Finnel), l’esposizione intende portare all’attenzione del pubblico le opere degli anni Settanta di Ruff.

Per approfondire quale fu l’impatto che il trasferimento dagli Stati Uniti all’Europa ebbe sul suo lavoro. Una mostra che vuole indagare sul nuovo impulso creativo che l’incontro con il Vecchio Continente stimolò nell’artista. Nel 1969, infatti, Ruff e la moglie con la figlia piccola, lasciano New York per trasferirsi prima ad Amsterdam, poi, nel 1971 in Piemonte, stabilendosi in Europa, da dove le loro famiglie erano migrate all’inizio del Novecento per approdare negli Stati Uniti. Ruff sbarca in Europa cercando una nuova sensibilità espressiva, mettendosi alla prova nell’incontro con la cultura e la tradizione europea.

Il titolo della mostra Seeming Confines coincide con il titolo di un dipinto di Ruff ispirato all’opera Endymion (IV, 513) di John Keats, autore molto amato dall’artista e che nutre spesso la sua ricerca. È un titolo che richiama direttamente la passione per la letteratura e il carattere poetico e musicale che permea tutti i lavori di Ruff. Allo stesso tempo, il riferimento a confini apparenti intende sottolineare quanto sia difficile definire Ruff secondo uno stile preciso o una corrente artistica: la sua opera è un viaggio dai confini non demarcati, senza l’urgenza di una definizione. È stato spesso associato all’espressionismo astratto statunitense, relazione pittorica che Ruff arricchisce, ma dalla quale si distacca consapevolmente. Ha saputo riflettere sulla tradizione artistica americana e su quella europea, influenzato anche da maestri italiani quali Botticelli, Tiziano, Veronese, Tintoretto e Giorgione, raggiungendo uno stile unico, dai caratteri avanguardistici per il suo saper guardare sempre oltre le sensibilità del suo tempo. In lui molto spiccato è il tratto coloristico, tra luce e vibranti atmosfere, tra tinte tenui e forti, che conferisce nuance e sfumature alla realtà, ai sogni, alle sensazioni, alle emozioni.

Spazio don Chisciotte.
Via della Rocca 37/B – 10123 Torino.
Inaugurazione: giovedì 7 marzo 2019, ore 18.
Orari: martedì - sabato, ore 10:30 - 12:30 e ore 15 - 19.
07/03/2019 - 18/04/2019.


\ NEWS

22/07/2019

Pubishers day

Pubishers day

Il 23 e il 24 luglio 2019, Event Horizon porta a Torino il Publishers day. (...)



17/07/2019

Exocena

Exocena

In occasione della mostra Cosmonautica, a cura di Sara d’Alessandro Manozzo, che presenta nelle sale del Castello di Costigliole d’Asti sculture e installazioni di Alessandro Sciaraffa (Torino, 1976), la sera di sabato 20 luglio 2019, a festeggiare il cinquantenario dello sbarco sulla Luna, sarà in programma, solo su invito, l’Exocena. (...)


16/07/2019

The Giorgione day

The Giorgione day

Proseguono i Giovedì sotto le Stelle di Carmagnola che propongono piacevoli serate con negozi aperti, musica, ballo, spettacoli, animazioni, intrattenimenti rivolti a tutte le fasce di età. (...)


11/07/2019

Apertura serale straordinaria

Apertura serale straordinaria

Con l’apertura serale straordinaria di sabato 13 luglio 2019, i Musei Reali propongono ai torinesi ancora in città e ai turisti l’occasione di godersi una sera d’estate insolita e immersi nella bellezza. (...)


09/07/2019

Living matters

Living matters

Living matters, un progetto dell’artista statunitense Claire Pentecost, è il primo appuntamento di COMP(H)OST. (...)


08/07/2019

Leonardo fino al 21 luglio 2019

Leonardo fino al 21 luglio 2019

La mostra Leonardo da Vinci. Disegnare il futuro, allestita nelle Sale Palatine della Galleria Sabauda è stata prorogata fino a domenica 21 luglio 2019. (...)




\ FOCUS ON

GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea



MEF – Museo Ettore Fico


Fondazione Merz


MAU – Museo d’Arte Urbana