Collezionare Monumentskulptura

12/10/2018

Collezionare Monumentskulptura

Martedì 16 ottobre 2018, alle ore 18:30, presso la Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli proseguirà il programma di approfondimento sul tema del collezionismo ospitando una conversazione dedicata a una delle più importanti collezioni al mondo di Monumentskulptura.

Giovanni Medeot ha dato vita a una raccolta unica, un mosaico di “statue da tavolo”, realizzate in una particolare lega metallica, raffiguranti i personaggi illustri del pantheon sovietico.

Un’avventura collezionistica che verrà esplorata insieme a Fausto Malcovati, ordinario di letteratura russa all’Università Statale di Milano.

La Monumentskulptura di San Pietroburgo è nata all’inizio del Settecento, su iniziativa di Pietro il Grande, quale fonderia per la produzione di cannoni di bronzo. Successivamente, divenne la sede in cui veniva realizzata la più importante statuaria zarista e – dopo la Rivoluzione d’ottobre del 1917 – della statuaria sovietica. Teste, busti e statue bronzee di Lenin costellano tuttora le piazze delle città russe, dal Mar Baltico all’Oceano Pacifico.

La produzione di statue di piccole dimensioni si svolse negli anni Sessanta e Ottanta del Novecento, utilizzando – per la prima, ed unica volta – un materiale aeronautico, l’alluminio al silicio, detto anche Silumin. La Monumentskulptura è stata la sola al mondo ad utilizzare questo materiale a fini sculturali. La gamma dei soggetti spazia dai rivoluzionari ai militari, agli scrittori, ai compositori, agli scienziati ed agli sportivi, rappresentando l’insieme dei modelli a cui doveva ispirarsi – oppure temere – l’homo sovieticus. La collezione di Giovanni Medeot rappresenta la quasi totalità dei modelli significativi ed è, molto probabilmente, la più completa in occidente.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Per info e prenotazioni: +39 011 0062713; segreteria@pinacoteca-agnelli.it.


\ COMING SOON

13/09/2019 - 16/02/2020 – Mostra
Palazzo Mazzetti

Monet e gli impressionisti in Normandia

Monet e gli impressionisti in Normandia

Dal 13 settembre 2019 arriva per la prima volta ad Asti, a Palazzo Mazzetti, un eccezionale corpus di 75 opere che racconta il movimento impressionista in Normandia. (...)



\ FOCUS ON – MUSEI E FONDAZIONI

GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea



CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia


Fondazione Merz