Artisti Criminali, Criminali Artisti: il libro di Massimo Centini

09/04/2018

Artisti Criminali, Criminali Artisti: il libro di Massimo Centini

Mercoledì 11 aprile 2018, la biblioteca storica del Circolo degli Artisti ospita la presentazione del libro “Artisti Criminali, Criminali Artisti”, di Massimo Centini (L’Airone).

Il volume percorre e sintetizza in alcuni casi emblematici, la vasta gamma di relazioni e di reciproche influenze che legano l’espressione artistica alla dimensione criminale.

Da un lato vi compaiono artisti che nella loro vita si sono ritrovati coinvolti in azioni delittuose (Benvenuto Cellini, Paul Verlaine, Caravaggio …) o hanno sublimato nel segno grafico la temperie violenta del loro tempo unitamente a torbide ossessioni personali (George Grosz o Otto Dix).

Dall’altro vengono alla ribalta molti criminali che nell’espressione artistica hanno variamente manifestato le loro devianze e i loro demoni interiori, talvolta con esiti di oscura incisività.

Massimo Centini, laureato in antropologia culturale, si occupa di temi legati alla religione e collabora con università e musei italiani e stranieri. Ha dedicato approfonditi studi alle cosiddette culture primitive, svolgendo ricerche sulle pratiche rituali e religiose. Ha insegnato “Storia dell’Antropologia Criminale” ai master di Criminologia organizzati dal “Santo Spirito” di Roma e ai corsi del MUA.ni.

Appuntamento alle ore 18 presso la biblioteca del Circolo degli Artisti. Ingresso libero.


\ COMING SOON

23/02/2019 - 09/03/2019 – Personale
Artgallery37

Mario Fior – Lisbona Perspectives

Mario Fior – Lisbona Perspectives

L’artista Mario Fior reduce da importanti eventi artistici nazionali ed internazionali, presenta, nelle sale di Artgallery37, una serie di 34 opere fotografiche fine art di vario formato, riguardanti Lisbona, la capitale del Portogallo. (...)


23/02/2019 - 10/03/2019 – Personale
Associazione culturale Quasi Quadro

Secco

Secco

Associazione culturale Quasi Quadro presenta Secco, mostra personale di Davies Zambotti, artista che attraverso i suoi lavori ricerca e analizza l’impossibilità della certezza umana, utilizzando il video e la fotografia come un microscopio, una lente con cui poter osservare le ombre fra gli interstizi del quotidiano. (...)