Archie Shepp – The Soul of Jazz

18/06/2018

Archie Shepp – The Soul of Jazz

Archie Shepp rifugge le costrizioni in un genere, in definizioni. Persino “Jazz” non descrive il respiro della sua musica, che si alimenta di tutta la cultura musicale afroamericana, e la celebra come linguaggio identitario.

Allora è il blues, nelle sue declinazioni, il suo spirito innanzitutto, la sua forza narrativa, a catturare le intenzioni del musicista. Se le radici del Jazz si posano nella tormentata storia degli afroamericani, questa è meglio rappresentata dal “delta fluviale” che vede spiritual, gospel, work song e blues – appunto – intersecarsi e diventare cronaca ed elegia.

Ed è infatti l’ispirazione più ricorrente, e quella che prevale, nelle numerose contigue suggestioni che il sassofono di Shepp ha vissuto ed attraversato: dalla deflagrazione iconoclasta del free, anche in compagnia di Cecil Taylor, alle collaborazioni con John Coltrane – che gli fecero guadagnare il centro della scena – alle rivisitazioni delle tradizioni, che trovano nuova vita nelle produzioni musicali del musicista di Fort Lauderdale.

Shepp è stato anche poeta e drammaturgo, attore ed insegnante, per dare la misura del suo impegno, ed è riuscito a creare un ponte tra tradizione ed avanguardia, tra ispirazione originaria e urgenze espressive del momento, tra America ed Europa, in un dialogo inclusivo e multiforme.

Coscienza viva della grande musica americana nera, Archie Shepp è il testimone di un periodo in cui la musica era asse portante di una cultura e strumento vivo di coscienza politica e di emancipazione, personale e collettiva, e con il suo lavoro – che è il suo, personale e unico, canto – sta facendo volare questo seme nei campi del nuovo millennio.

A cura di Marco Aruga.


\ NEWS



20/03/2019

Annunciato il vincitore del Premio Matteo Olivero

Annunciato il vincitore del Premio Matteo Olivero

Santiago Reyes Villaveces (Bogotà, Colombia 1986) è il vincitore della 41ª edizione del Premio Matteo Olivero, promosso dalla città di Saluzzo e organizzato dalla Fondazione Amleto Bertoni con l’intento di valorizzare il territorio attraverso l’arte. (...)






14/03/2019

La settima arte contro i cambiamenti climatici

La settima arte contro i cambiamenti climatici

In sostegno alla mobilitazione torinese per lo sciopero mondiale per il clima di venerdì 15 marzo 2019, il Cinema Centrale propone, su iniziativa del festival Cinemambiente, una proiezione speciale e gratuita del film The Age of Stupid, di Franny Armstrong, con Pete Postlethwaite (2009). (...)