Accesso come opportunità d’inclusione

03/10/2018

Accesso come opportunità d’inclusione

Un seminario nella Torino Design Week propone di ragionare attorno al concetto di accesso, punto cardine del processo di inclusione di fasce deboli, fra cui i migranti economici. Appuntamento per il 12 ottobre 2018, presso Rinascimenti Sociali.

Il concetto di accesso è molto più ampio della semplice agibilità fisica di spazi e locali. Va piuttosto considerato fondamentale l’accesso a opportunità d’inclusione ed esperienze che mirino a creare un senso di cittadinanza volto ad accomunare gli abitanti dei centri urbani di là dalle loro differenze di origine, reddito o ambizioni.

Questo vale soprattutto per le fasce deboli, le quali in Italia rappresentano vere sfide d’innovazione sociale, e le più ardue. In tale contesto si pone l’integrazione di migranti economici come profughi per ragioni umanitarie, ovvero di cittadini nuovi e per tradizione sociologica, fragili ed esposti, nel tessuto culturale delle città europee.

In questo contesto, il seminario Accesso al senso di cittadinanza, in programma per il 12 ottobre 2018, dalle ore 17, presso Rinascimenti Sociali, offrirà la combinazione di elementi da un framework di valore internazionale, basato su un recente studio relativo ai Paesi Bassi pubblicato su un journal scientifico, unitamente a due casi di Social Innovation e best practice italiane in contesto turismo e tempo libero, basati su IoT, Storytelling, Experience Design, ed altre competenze e processi basati su tecnologie digitali.

Questi due casi notevoli incarnano strategie di azione locale della Citta di Torino finalizzate, tra le altre loro priorità, ad alleviare, se non contrastare, differenti forme di marginalità, disagio ed esclusione sociale tramite la costruzione d’interventi rivolti alla prevenzione e al contrasto della povertà abitativa, all’integrazione e all’accesso ai servizi dei gruppi sociali più deboli, nonché attraverso il sostegno a progettualità espressione della partecipazione del terzo settore e della collettività (associazionismo, volontariato, no profit, ONG) in aree e quartieri caratterizzati da rilevanti situazioni di degrado fisico e marginalità socio economica.

Maggiori informazioni su www.torinodesigncity.it.


\ COMING SOON

12/12/2018 - 13/01/2019 – Personale
Associazione Quasi Quadro

Sintonia Fragile

Sintonia Fragile

Associazione Quasi Quadro presenta Sintonia Fragile, prima mostra personale del torinese Gabriele Nicola. (...)


13/12/2018 - 19/01/2019 – Collettiva
Fusion Art Gallery – Inaudita

Tartare

Tartare

La Fusion Art Gallery / Inaudita presenta Tartare. (...)


13/12/2018 - 02/02/2019 – Personale
Weber & Weber

A sense of order. A sense of disorder

A sense of order. A sense of disorder

Denis Kelly è sicuramente il pittore irlandese astratto che meglio incarna i valori dell’“astrattismo puro”, dove il mancato uso figurativo è da intendersi come forma di espressione artistica della propria esperienza di vita. (...)


14/12/2018 - 09/02/2019 – Collettiva
Galleria Moitre

Lacerto

Lacerto

«Nella lingua italiana per lacerto s’intende un frammento, una parte di qualcosa. È un termine desueto e consunto dal mancato utilizzo. Ma significa anche una parte di carne, inteso come muscolo. Ha dunque un significato fisico e astratto al contempo. Ideale per ciò che stavo cercando. (...)